fbpx

Dopo una breve pausa durata poco più di un giorno, necessaria a far “recuperare le forze” al settore, i prezzi di tutte le più importanti criptovalute, da Bitcoin alle altcoin ma in particolar modo Ethereum, tornano a crescere, dando ulteriori conferme che il mercato si trovi in grande salute.

Il “salto” della quotazione è stato netto ed improvviso.

Il BTCUSD è riuscito a lasciarsi alle spalle i $9.700, riportandosi sui massimi di cinque mesi

Secondo alcuni osservatori di mercato, il netto rialzo sarebbe dovuto alle ultime dichiarazioni di Jerome Powell: durante il discorso allo House Financial Services Committee, il Presidente della Federal Reserve ha sottolineato il bisogno di maggiore privacy nel settore delle crypto.
Questa dichiarazione potrebbe aver dato il via al decollo del valore del Bitcoin, il quale si è riportato sui massimi osservati l’ultima volta a Settembre 2019.

Ma non è stata una giornata da ricordare solo per Bitcoin. Tra le maggiori fa parlare il rialzo della regina delle altcoin, Ethereum, che con uno slancio si spinge oltre il 15% e vede i prezzi salire a un passo dai 260 dollari, livello che non raggiungeva da metà Luglio 2019

Senza alcun dubbio anche altri elementi potrebbero aver contribuito alla salita della quotazione.
Tra questi possiamo trovare:

  • il crescere della domanda di investitori istituzionali e retail
  • gli sviluppi macro (con focus sul coronavirus).
  • l’halving in dirittura d’arrivo

Qualunque sia il motivo del balzo, il prezzo del Bitcoin è finalmente tornato a scambiare sopra i $10.300. 

Grazie al rialzo delle quotazioni, quindi, l’attività di mining può essere considerato un’alternativa estremamente valida alle forme di investimento più convenzionali.

 

Vorresti provare?
Dai un’occhiata ai servizi di Mining Farm Italia, non rimarrai deluso.

shares